La Soprintendenza per i beni archeologici del Friuli Venezia Giulia aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio

Museo archeologico nazionale di Cividale
Sabato 26 settembre – ore 11.30

Presentazione del progetto di valorizzazione dell’intero piano interrato del Museo e dei risultati degli scavi e dei restauri eseguiti nell’ambiente mosaicato

Aquileia
Sabato 26 settembre – ore 9.15 presso il Municipio di Aquileia

Convegno di studio: L’Associazione Nazionale per Aquileia e la valorizzazione del centro archeologico nella cultura italiana e internazionale.

Mosaico restaurato
Cividale – Mosaico restaurato

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio è prevista l’entrata gratuita al Museo archeologico nazionale di Aquileia ed al Museo archeologico nazionale di Cividale.

Orario di apertura dei musei:sabato 26 e domenica 27 settembre dalle 08.30 alle 19.30.

La Soprintendenza per i beni archeologici del Friuli Venezia Giulia aderisce alle Giornate con le seguenti iniziative:

Museo Archeologico nazionale di Cividale
Sabato 26 settembre – ore 11.30

Presentazione del progetto di valorizzazione dell’intero piano interrato del Museo e dei risultati degli scavi e dei restauri eseguiti nell’ambiente mosaicato.

L’ iniziativa si colloca nell’ambito degli interventi di riqualificazione previsti nel piano di gestione elaborato per la candidatura UNESCO “Italia Langobardorum”.

Interverranno:

Serena Vitri, Direttore del Museo archeologico nazionale di Cividale del Friuli

Simonetta Minguzzi, prof. associato di Archeologia cristiana e medievale, archeologia medievale e storia dell’architettura medievale presso il Dipartimento di storia e tutela dei beni culturali dell’Università di Udine

Domenico Ruma, Società L.A.A.R. Conservazione e restauro di beni culturali

Aquileia

Sabato 26 settembre – ore 9.15 presso il Municipio di Aquileia

Convegno di studio: L’Associazione nazionale per Aquileia e la valorizzazione del centro archeologico nella cultura italiana e internazionale

Il convegno è organizzato e promosso dalla Soprintendenza per i beni archeologici del Friuli Venezia Giulia e dall’Associazione nazionale per Aquileia.

Viene ripercorso il periodo tra la prima e la seconda guerra mondiale, epoca in cui il centro romano di Aquileia acquisisce un significato quasi simbolico per la presenza romana nell’arco alto Adriatico e per il suo ruolo di divulgatore del cristianesimo di cui è testimonianza insigne la Basilica di Aquileia ed i suoi mosaici.

Interverranno:

Francesca Ghedini, in rappresentanza del Ministero per i beni e le attività culturali

Roberto Molinaro, Assessore regionale alla cultura

Pietro Fontanini, Presidente della Provincia di Udine

Alviano Scarel, Sindaco di Aquileia

Luigi Fozzati, Soprintendente per i beni archeologici del Friuli Venezia Giulia

Prolusione: Andrea Carandini, Presidente del Consiglio superiore dei beni culturali

Alle ore 11.30 verrà presentato l’ultimo volume edito dall’Associazione Nazionale per Aquileia:

“Aquileia e la glittica di età ellenistica e romana” – Atti del Convegno “Il fulgore delle gemme: Aquileia e la glittica di età ellenistica e romana” – a cura di Gemma Sena chiesa e di Elisabetta Gagetti.

Introducono:

Stefano De Caro, Direttore generale per i beni archeologici del Ministero per i beni e le attività Culturali

Giuseppe Cuscito, Presidente dell’Associazione nazionale per Aquileia

Informazioni:

Carmelina Rubino
Soprintendenza per i beni archeologici del Friuli Venezia Giulia
email:carmelina.rubino@beniculturali.it
Tel. 040 419 4731
Invito alla presentazione del Volume – (pdf)